Come avrete notato con il lancio dei campetti delle Piccole Orme con la Pattiglia L/C abbiamo voluto rinnovare il logo.

LogoPO

Abbiamo giocato sul concetto di "Piccole" e quindi immaginato una lente d'ingrandimento su cui si è posata dolcemente una coccinella curiosa!!

Le forme ed i contorni sono semplici e chiari, inoltre i colori sono stati invertiti rispetto al passato per dare più risalto al giallo con un nero 90% come sfondo!

I prototipi per i nuovi distintivi sono in fase di lavorazione, con l'obiettivo di avere a Maggio il nuvo logo per tutti i partecipanti ai sette campetti previsti.

Appena avremo altre notizie vi aggiorneremo, intanto fateci sapere cosa ne pensate scrivendo anche sulla nostra bacheca!

 

Roberta e Alberto

referenti Piccole Orme Pattuglia L/C AGESCI Lazio

Regolamento Metodologico - Allegato 3
Campetti Piccole Orme

L'esperienza di Piccole Orme è rivol- ta ai lupetti e coccinelle che stanno vivendo l'ultimo momento della propria P.P. in B/C (quello della responsabilità), ed è proposta come momento integrante della pista e del sentiero personale. I campetti si pro- pongono seguenti obiettivi:

  • sviluppare l'acquisizione di nuove abilità da mettere a disposizione del proprio branco e cerchio;
  • promuovere se stessi giocandosi in una dimensione nuova rispetto a quel- la conosciuta del proprio branco e cerchio;
  • educare alla disponibilità all'altro attraverso l'incontro ed il confronto di molte realtà.

Per far sì che questi obiettivi possano essere raggiunti e vissuti dal bambino nel proprio Branco/ Cerchio, è importante che la partecipazione ai campetti avvenga in tempo utile per permettere la ricaduta dell'esperienza all'interno dell'unità.

Le Piccole Orme sono organizzate a livello Regionale, nel rispetto delle tradizioni con autonomia nella scelta dei contenuti. La partecipazione è individuale ed è estesa a Lupetti e Coccinelle provenienti da altre Regioni.

Buona Caccia e Buon Volo!

Roberta, Elena e Stefano

referenti Piccole Orme Pattuglia L/C AGESCI Lazio

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LogoPO

Carissimi Vecchi Lupi e Coccinelle Anziane,

molti dei vostri bambini hanno partecipato alle PO appena trascorse, si sono divertiti ed hanno messo tutto loro stessi per giocarsi in questa nuova avventura.

Speriamo siano tornati carichi ed entusiasti dell'esperienza che hanno vissuto e condiviso con altri bambini, ma speriamo altrettanto che abbiate avuto modo di fornire loro l'oppurtunità di dimostrare cosa hanno appreso e cosa hanno vissuto in quei pochi, ma intensi giorni.

Alle Piccole Orme sono stati protagonisti e attori di tutto quello che vivevano e questo è lo spirito che devono vivere nel  momento della responsabilità e che devono trasmettere agli altri bambini del branco/cerchio; per questo siamo certi, carissimi VVLL e CCAA, che saprete non far assopire l'entusiasmo dei vostri lupetti/coccinelle e saprete dare loro tempi e spazi per dimostrare quanto e come loro sono capaci di essere esempio ed aiuto per i fratellini più piccoli.

Vi chiediamo, affinché le PO siano davvero uno strumento utile ai vostri bambini, di inviarci le vostre schede di verifica post campo, per poter migliorare insieme a voi tale strumento e progettare per i bambini esperienze educative adeguate e ritagliate sulle loro esigenze. Ci attendiamo, quindi, di poter avviare un confronto costruttivo che ci consenta di mettere in luce i punti deboli e i punti di forza.

Le schede dovranno essere inviate esclusivamente a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Per qualsiasi chiarimento non esitate a contattarci all'indirizzo email appena esposto oppure gli Incaricati Regionali Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

AVVISO: Le iscrizioni delle PO di aprile apriranno il 23 febbraio 2011 alle ore 9.00.

Ecco i documenti ufficiali delle PO scaricabili sul sito (vecchio) del nazionale vademecum e il sussidio

Abbiamo fatto cento.

Sono gli anni passati da quel 16 gennaio del 1916, quando per opera del conte Mario di Carpegna, fu costituita l’Associazione scautistica cattolica italiana – Esploratori d’Italia (ASCI).

Ed altri cento, sappiamo, si apriranno davanti ai nostri passi, come pellegrini, in costante ricerca e cura della nostra fede.

Continua a leggere cliccando qui

“La Famiglia voluta da Dio”: per l’AGESCI è una questione educativa.

Condividiamo il messaggio di Capo Guida, Capo Scout, Assistente Ecclesiastico Generale e Presidenti del Comitato nazionale AGESCI, pubblicato ieri sul sito nazionale www.agesci.it

Clicca qui per leggere.

Vi segnaliamo che venerdì 17 aprile alle ore 21.30 su Rai Storia verrà trasmesso "La resistenza delle aquile randagie" la storia dello scautismo che entrò nella storia.

 rai storia

 

 

Pubblichiamo il Protocco d'intesa tra AIC - Associazione Italiana Castorini e Agesci.

Clicca qui per leggere.

 

Per saperne di più sui Castorini, clicca qui per leggere la Guida alla scoperta dei Castorini.

 

IdentiBranche

  • PAOLA D'ONOFRIO

    "Ho 36 anni, sono laureata in Scienze dell'educazione presso la Pontificia Universitá "Auxilium" e lavoro come educatrice professionale nell''Opera Nazionale per le città dei ragazzi di Roma", un centro di accoglienza per minori a rischio di devianza. Il mio servizio attuale è quello di capo gruppo nel RM 7 e capo unità nella staff di Branco. Quest’anno mi è stato chiesto di affiancare per delle attività specifiche l'incaricato alla Formazione nella mia Zona. Vorrei portare un mio contributo in regione in merito a questioni pedagogiche ed organizzative che oramai vivo da tempo e che ritengo, sia da capo formatrice che da capo in servizio attivo in unità, di poter affrontare con competenza e cognizione di causa."

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • MATTIA MODESTI

    Ciao a tutti, mi chiamo Mattia e ho 29 anni.
    Sono di Roma, nato e cresciuto qua e là nella Capitale, fra Villa Gordiani e vari quartieri di Roma Sud, ma dove mi sento a casa e dove vivo attualmente è la Montagnola, zona di passaggio in macchina lungo la Cristoforo Colombo, dall’Eur al centro città, ricca di qualità e di associazionismo per chi lo vive.
    Qui ho le mie radici, il mio orto, i miei affetti ed il mio gruppo, il Roma 45, nel quale sono entrato da lupetto nel 1996.
    Sono un educatore professionale, laureato in Scienze della Formazione e lavoro da molti anni nel sociale: prima in vari progetti nel campo delladisabilità e da poco più di un anno in un Centro di Pronto Intervento Minori.
    Sto continuando inoltre gli studi magistrali in Coordinamento dei servizi educativi e sociali.

    Nel 2009 sono entrato nella comunità capi del mio gruppo. Durante il mio percorso da capo sono stato per 4 anni in Branca L/C, nei quali ho ricoperto il ruolo IabZ L/C per la Zona Ostiense, in un periodo di forte fermento associativo, con grandi progetti e voglia di mettersi in gioco da parte dei capi della zona.
    Dal 2014 sono passato in Branca R/S, prima come Maestro dei Novizi ed ora come Capo Clan. A seguito del lavoro svolto durante il percorso della Route Nazionale, porto avanti con ex del gruppo e altri membri della comunità capi la realtà di coraggio nata a seguito del Capitolo Nazionale: Il Gioco Scuola, piccola associazione nata dal lavoro della Comunità R/S del Roma 45, è una realtà educativa per i figli di seconda genarazione che vivono il nostro quartiere per favorire l’integrazione culturale e prevenire la
    dispersione scolastica.
    Durante i miei anni di servizio ho avuto la possibilità di vivere forti momenti di vita associativa regionale in Branca L/C, come i Campi di Piccole orme, nei quali ho prestato servizio come aiuto prima e capo campo poi, in Pattuglia Regionale, durante gli anni che ci accompagnarono al Nuovo Gioco ed all’evento regionale #iostocolcda del 2015, fino alla formazione Capi, dove dal 2015 presto servizio nei CFM L/C.
    Sono una persona attenta al prossimo, determinata e spesso impulsiva. Credo nelle relazioni fra le persone, nella disponibilità a partecipare e nella creatività del lavoro di squadra.
    Ho accettato la proposta di candidatura al ruolo di Incaricato alla Branca L/C con grande entusiasmo, un pizzico di paura e tanta voglia di mettere a disposizione della Regione le mie competenze.

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • ELISA LUCIDI

    Ciao,
    mi chiamo Elisa ed ho 27 anni, lavoro ormai da qualche anno insieme a mio papà, abbiamo una piccola falegnameria artigiana, dopo alcuni cambi di direzione ho trovato in questa attività il giusto punto d'incontro tra la mia attitudine pratica e la mia capacità di progettazione, mi piace moltissimo poter seguire i progetti dall'idea al risultato finito, trovo stimolante veder realizzate cose che inizialmente erano solo nella mia testa.
    Se vi dovessi parlare di me, inizierei sicuramente con il dirvi che sono una persona estremamente positiva, non solo nel senso di gioiosa o sorridente, mi riferisco alla mi attitudine verso la vita, apprezzo molto ciò che ho ed i luoghi che vivo.

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Iacopo Portaccio 

    Se provassi a descrivermi attraverso uno strumento della metodologia di branca E/G sceglierei di certo il Brevetto di Competenza: mentalità progettuale, risolutezza, mettere a disposizione le mie abilità e caparbietà nel puntare in alto sono caratteristiche che fanno pienamente parte di me.

    Accolgo con questo spirito, entusiasmo e voglia di spendermi la chiamata al servizio come Incaricato Regionale di Branca E/G, pronto ad accettare la responsabilità e il cambiamento che richiederà questo ruolo e certo che sarà un percorso sfidante e impegnativo, ma il più possibile condiviso.

    Forte della centralità del ragazzo in tutta la nostra proposta educativa, spero potrà essere un servizio volto ad offrire esperienze significative e arricchenti per Guide ed Esploratori della nostra regione e a contribuire alla rielaborazione del pensiero associativo.

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • GIULIA MAZZONI

    "Sono una persona concreta, pratica, curiosa, un po’ intransigente, tutto sommato ottimista e davvero felice. Attualmente svolgo il mio servizio in Co.Ca. ; sono Capo campo Ross, Assistant nei CAM RyS, Aiuto di CFA. Amo la montagna in tutto quello che significa, dalla buona cucina degli alpeggi alle lunghe camminate per raggiungerli, ma sono innamorata soprattutto della strada e di tutto quel mondo di significati che porta con sé. Ho voglia di incontrare i capi, di conoscere i territori e costruire insieme riflessioni sul metodo e la vita di branca, sulla solidità dell’essere testimoni credibili, sull’uomo e la donna della partenza oggi."

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • ALESSANDRO AUGELLO

    "...Troppe parole non servono e vilascio alla mia foto e alle sapienti parle di B.P. Lo scoutismo non é una scienza astrusa o difficile; se lo vediamo nella giusta luce, é piuttosto un gioco pieno di allegria".

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

IdentiComitato

  • FRANCESCO SCOPPOLA

    "... Sono Francesco: diplomatico e pratico, amo il confronto la condivisione, ma anche la concretezza delle decisioni. Nella vita mi lancio con passione in ogni esperienza cercando di dare il giusto spazio ad ogni cosa: secondo me è importante portare avati diverse attività con serietà e passione, accogliendo da ciuscuna una nuova opportunità di crescere e completarsi."

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • FRANCESCA ORLANDI

    Eccomi! Sono Francesca ho 36 anni. Sono una persona tenace, a volte un po’ testarda, ma prendo sempre a cuore tutto quello che faccio. Mi piace giocare di squadra e credo molto nelle relazioni tra le persone.

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • FRA STEFANO LOVATO

    Ciao a tutti, sono fra' Stefano Lovato, ofm (Ordine dei Frati Minori). il mio nome di totem è Lupo Altruista e mi è stato dato dalla comunità capi del Verona 8. Il mio cammino scout, infatti, è iniziato nel 1992 come assistente del neonato reparto di quel gruppo.

    Oggi ho 47 anni, sono nato a Chiampo (VI) e da dodici anni vivo a Roma nella Curia generalizia dei Frati Minori, dove il mio principale ministero è quello di aiutare i frati di tutto il mondo a risolvere una serie molto varia di problemi.

    Sono l'AE regionale.

    Un personaggio che mi rappresenta molto è il nonno di Heidi: sono uno che pensa molto, sembro sempre serio se non addirittura arrabbiato, ma sono sempre disponibile, amo raccontare storie attorno al fuoco e lavorare con le mie mani. E come il nonno di Heidi sono permaloso.

    Sogno di visitare il Canada e le riserve degli Indiani negli Stati Uniti. Sono un appassionato lettore di romanzi fantasy, thriller e polizieschi.

    Ed è la voglia di avventura che mi tiene ancorato al servizio che l'essere capo scout richiede!

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • CHIARA FRANCIA

    L’idea di rispondere alla chiamata al servizio come ICM della nostra Regione trova le sue motivazioni proprio in questi anni in cui, come Responsabile di Zona, ho ampliato la mia conoscenza delle dinamiche associative e mi sono appassionata alla possibilità di mettere le mie competenze e la mia passione al servizio dei capi scout che cercano di arricchirsi e sostenersi nel loro servizio vivendo quanto proposto dalla regione. Inoltre penso che le caratteristiche del mio percorso come quadro associativo possano essere utili in questa fase della vita della nostra Associazione, dove si è rivista concretamente la dinamica della relazione fra Zone e Regioni.

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • SALVATORE TRIPODI

    Sono stato conquistato come tutti voi da questo mondo che ha arricchito la mia vita di incontri significativi e di serate gioiose e alternative, che mi ha insegnato a fidarmi e ad affidarmi per percorrere una strada sapendo già la meta, che Qualcuno ha scelto per me, sicuro di non essere mai solo. E anche questa volta non sono io a scegliere la meta (semmai si sceglie insieme!) ma ho detto “si” all’idea di provare ancora una volta un’avventura fatta di tanti volti da conoscere e a cui avvicinarmi sempre in punta di piedi, offrendo quello che sono, quello che porto della mia esperienza non solo scout....
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • VALERIA FACCIOLO

    "Considero il mio maggior risultato quello di aver fatto appassionare la mia nipotina agli scout: intrepida castorina ora bellissima coccinella (le zie non sono mai oggettive)!"

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • ALESSIO SALZANO

    Scoutisticamente, sono nato nel Messina 10, dove ho seguito l'intero percorso dal branco alla partenza. Dopo essere entrato a far parte della pattuglia che gestisce il Progetto Sarajevo, sono entrato nella Co.Ca. del Roma 24 dove per qualche anno ho svolto servizio in branca R/S e successivamente nel Comitato di Zona Pleiadi, dove ho svolto servizio come IABZ R/S ed attualmente come Incaricato all'organizzazione. Dal 2015 faccio parte della
    redazione di Proposta Educativa e, dallo scorso anno, anche della pattuglia organizzazione nazionale.

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • SIMONA STURBA

    Mi sono sempre affacciata ad ogni servizio con curiosità, molto entusiasmo e cogliendo l’opportunità di sperimentarmi e creare nuove relazioni e anche un pizzico di.. timore, quello buono, checi da la spinta a fare del “nostro meglio!”

    Proprio con questo atteggiamento ho accolto la proposta di candidarmi al ruolo di Incaricata alla Formazione Capi Regionale.

     Penso che per ogni capo l’ambito della formazione sia un “luogo” privilegiato ed essenziale dove curare i bisogni formativi e dove ognuno può davvero sperimentarsi per essere  “…artefice e protagonista del proprio percorso…”, un “luogo” dove essere supportati e sollecitati a non accontentarci di ciò che sappiamo ma spingerci a cogliere il continuo evolversi di un metodo che è profondamente umano e, quindi, mai statico e a tradurlo in azioni. Un “luogo” dove camminare insieme, perché il processo formativo non ha spettatori silenti ma partecipanti attivi!

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • DINO NENCETTI

    Ciao a tutti. Alcune righe per parlare brevemente di me. Sono sposato con Teresa e la nostra famiglia è composta da Francesco e Giacomo, i nostri figli, Ettore il gatto e 3 tartarughe d’acqua. Sono ingegnere elettronico e lavoro come project manager presso una società di informatica, dove da 3 anni sono anche rappresentante sindacale dei miei colleghi. In famiglia amiamo molto viaggiare (ultimo viaggio in Portogallo, prossimo in Scozia); a me in particolare piace molto leggere, giocare a calcetto con gli amici e andare al cinema.Sono entrato da bambino nel Roma 1, dove ho percorso il mio cammino fino alla Partenza. Sono poi entrato in Comunità Capi e nel corso degli anni ho svolto servizio come capo unità in tutte le Branche, oltre che come capo gruppo. Le vicende della vita mi hanno poi portato ad offrire il mio servizio per alcuni anni nel gruppo Roma 84. Da un po’ di anni sono impegnato nel giovane gruppo della mia Parrocchia Santa Lucia, il Roma 15, che quest’anno ha festeggiato i 20 anni di attività. Dopo un mandato quadriennale come capo Branco, quest’anno svolgo il mandato di capo Clan.

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

vademecum-sviluppo
Spunti, riflessioni, strategie, suggerimenti per andare oltre il quorum.
In allegato
Pagina 8 di 9

Questo sito utilizza cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo ne autorizzi l'uso.