Profili relatori convegno "L'amore conta"

Di seguito inseriamo alcune piccole descrizioni riferite ai relatori che ci aiuteranno a sviluppare il tema del Convegno Regionale.

 

Maria Teresa Spagnoletti. Personaggio di spicco del Guidismo Cattolico Italiano, Maria Teresa è stata Capo Cerchio nell'AGI e poi, in AGESCI,  Capo Campo di 1° e 2° tempo, Incaricata Nazionale Branca Coccinelle, Consigliera Generale e Capo Guida. Ha fatto parte della Pattuglia Nazionale di Branca L/C, partecipando alla stesura dei Regolamenti dopo l’unificazione. Grande esperta di catechesi, è stata responsabile dell’Equipe dei Campi Bibbia. E’ Giudice presso il Tribunale dei Minori di Roma, ruolo che svolge con passione ed entusiasmo, testimoniando con coerenza i principi scaut che ne hanno orientato la vita.  Attualmente è Presidente del collegio dibattimentale penale, dove giudica i reati commessi da minorenni nel territorio del Lazio, e Magistrato di Sorveglianza, ruolo che riguarda il seguire la esecuzione della pena sia in carcere sia in misura alternativa.

Alberto Pellai. E' medico, ricercatore all’Università degli Studi di Milano, psicoterapeuta dell’età evolutiva, nonché padre di quattro figli (di cui due femmine). Si occupa di prevenzione in età evolutiva e fa molta formazione a insegnanti, genitori e professionisti del settore. È autore di molti bestseller per genitori, tradotti anche all’estero, tra cui Tutto troppo presto e I papà vengono da Marte, le mamme da Venere (scritto con Barbara Tamborini) pubblicati da De Agostini. Ha vinto numerosi premi letterari e nel 2004 il Ministero della Salute gli ha conferito la medaglia d’Argento al merito della sanità  pubblica.

Pietro Lucisano. Professore ordinario di Pedagogia Sperimentale nel Dipartimento di Psicologia di Processi di Sviluppo e Socializzazione dell'Università di Roma "La Sapienza" Presidente del corso di Laurea Magistrale in Scienze della formazione primaria. Delegato del rettore all'orientamento. Coordinatore dei progetti JOBSOUL e del progetto UNI.CO sulla transizione al lavoro dei laureati. Ho studiato Filosofia e mi sono laureato in Pedagogia seguendo i corsi di Aldo Visalberghi e Maria Corda Costa. Ciò che mi ha portato a scegliere di laurearmi in Pedagogia sono state le esercitazioni di ricerca. Vengo da un'esperienza di attività educative extrascolastiche nell'AGESCI dove ho svolto molteplici servizi occupandomi in particolare di adolescenti e di stampa associativa. Mi occupo di ricerca educativa e in particolare di ricerche sull'efficacia dei sistemi educativi. Ho coordinato due indagini internazionali (la IEA Written Composition e la IEA Reading Literacy) e numerose indagini nazionali tra cui mi piace ricordare il progetto Re.Di.S. sulla dispersione scolastica e l'indagine sulla leggibilità da cui abbiamo insieme a Emanuela Piemontese messo a punto un indice di leggibilità per la lingua italiana che senza ringraziamenti è stato inserito tra gli strumenti di WORD. Recentemente molto del mio impegno è dedicato all'orientamento degli studenti sia in entrata con il Progetto Ponte e l'organizzazione dei rapporti tra Sapienza e scuole secondarie sia, e soprattutto, con il progetto SOUL (Sistema Orientamento Università Lavoro).

 Lucina Spaccia. Appartengo alla generazione che aveva vent’anni negli anni ’70 e ha respirato un intenso periodo di cambiamenti e, come giovane capo, ha vissuto la nascita dell’AGESCI. Il Guidismo è stato uno degli elementi formativi della mia personalità e l’imprinting dell’AGI m’è rimasto sulla pelle. Sono una delle ultime guide che ha pronunciato la sua promessa con Padre Ruggi d’Aragona. A distanza di cinquant’anni credo che sia stato un grandissimo dono. Sono stata Capo Reparto, maestra dei Novizi, Capo Gruppo nel Roma 121 in varie stagioni, a partire dall’AGI (Roma IX) fino al 2010. Ho lavorato nella pattuglia Nazionale E/G  nei primi anni dell’AGESCI partecipando alla stesura della proposta unificata E/G; sono stata Capo Campo di Campi scuola di II tempo (gli attuali CFA)  e Route d’orientamento per dieci anni e responsabile della Fo.Ca del Lazio dopo l’unificazione. Sono stata capo redattore di Avventura per sei anni e ho scritto per la stampa associativa in numerose pubblicazioni. Dal 1996 sono  Capo Campo nel Settore Competenze in eventi di branca E/G e R/S; sono stata la Capo del villaggio delle tecniche al Campo Nazionale E/G 2003 ad Is Olias e la Responsabile della base di Bracciano dal 2003 al 2008.  Attualmente sono Capo Campo di EPPPI sull’educazione politica. Professionalmente mi sono occupata di ragazzi perché ho fatto la professione più bella del mondo: l’insegnante (di diritto ed economia). Ho amato e amo la scuola per la quale ancora svolgo dei corsi di educazione alla cittadinanza. Sono sposata, ho due figlie e una nipotina.

Zbigniew Formella SdB. Professore Ordinario presso l’Università Pontificia Salesiana di Roma.

 

Questo sito utilizza cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo ne autorizzi l'uso.